Information Technology

Site logojoram.IT

Amicizia: pensieri sparsi

Ci sono ragazze la cui voce ha il potere di rilassarmi: sara' per il timbro, la cadenza, l'accento, l'inflessione, non so... Sono delle finestre aperte sulla serenita'.

Al liceo ho conosciuto una ragazza cosi', eravamo compagni di classe. In quel turbinio strano di sensazioni ed ormoni che e' l'adolescenza non capivo esattamente cosa mi legasse a lei, quali fossero le mie aspettative nei suoi confronti. Sono dovuti passare anni prima che riuscissi a definire quello che, ai miei occhi di liceale, era un rapporto a senso unico, un legame che sentivo, forse, solo io.

Da adolescente e' facile confondersi sulla natura di una relazione, soprattutto quando il rapporto e' con una persona dell'altro sesso che ha nei tuoi confronti un comportamento diverso da quello che vorresti o che pensi di volere. Poi passa il tempo, si cresce, ci si perde di vista e ci si ritrova, per caso. E ti rendi conto di tante cose. Perche' l'amicizia e' Amore, un Amore disinteressato. Dall'amicizia con una ragazza non c'e' nulla da pretendere, si offre d'istinto e se non e' ricambiata ci ha comunque dato qualcosa.

E' quella ragazza con cui cresci, giorno dopo giorno. Condividi tutto perche' e' la meta' mancante della tua anima, non puoi farne a meno e lo sai: ovunque ti porti la vita, lei sara' sempre parte di te. Unica ed insostituibile.

Persone che conosci da sempre sono d'un tratto degli sconosciuti ed e' una sensazione sorprendente, a tratti piacevole: e' maledettamente bello rendersi conto che cambiamo e ci lasciamo cambiare dalla vita per riuscire a rimanere noi stessi giorno dopo giorno.

Ecco che riscopri chi ti circonda... ed incontri persone che vedono il buono in ogni cosa e mettono tutto sotto un diverso riflettore, una luce che ti rende meno critico verso te stesso, meno cinico con gli altri, una persona migliore.

L'amicizia ritrova quindi una dimensione umana con i suoi se, i suoi no, i suoi ma, lontana anni luce dalla perfezione televisiva. E' un rapporto fatto da persone che si trovano e si ritrovano, che hanno tutto e niente da dirsi ma con tanta voglia di stare bene insieme. Sei sempre lo stesso ma diverso, cambiato.

E cosi' vivi ogni giorno la tua odissea alla ricerca di altro, di quel qualcosa in piu' che non sai definire ma puoi riconoscere; ma cio' che lasci in qualche modo ti segue ed incatena, ti avvolge come una coperta troppo stretta con cui non sai come comportarti: vorresti liberartene per spiccare il volo ma l'illusione della sicurezza che provi rimanendone avvolto ti frena inibendo quelle pulsioni che a volte andrebbero seguite alla ricerca di noi.

Poi incontri qualcuno e riscopri ritrovarci in una stanza a chiacchierare: e' strano come tutto possa cambiare in un momento, cambiare in meglio.

Una esperienza all'improvviso diventa indimenticabile: in certe cose ci vuole fortuna e non sempre la sorte e' dalla nostra parte ma quando arriva il momento giusto quel vuoto dentro si riempie all'improvviso ed il bianco e nero diventa d'un tratto colore... suoni... musica... risate... divertimento...

A volte mi piace semplicemente...

Sono quei momenti in cui finalmente arriva la serenita', ti senti bene dentro nello stare bene con qualcun altro e diventa interessante ogni esperienza insieme. All'improvviso tutto sembra meno ostico, sai che puoi superare i problemi che ti si presentano: e' una consapevolezza che nasce da dentro, illogica e razionale, effimera e reale, una consapevolezza che senti tua.

Sono stato fortunato, ho conosciuto l'Amicizia, il coraggio di alzarsi in volo verso se stessi.

Joram Marino - Febbraio 2005



Pagina tratta da http://www.joram.it
Home Page | Servizi e consulenze | Progetti | Area personale | Contact
Alcuni diritti riservati - © Joram Marino - Joram.IT srl P.I.:IT-10300801007